Rossano e Corigliano Calabro

Rossano fu la più bizantina delle città Calabresi, un centro importante e florido dell’Impero Romano d’Oriente per circa cinque secoli. L’arte raffinata di quel periodo ha dato vita a capolavori di immenso valore, quali la chiesetta di San Marco, sorella gemella della Cattolica di Stilo, la Panaghìa, l’abbazia del Patire, l’icona dell’Acheropita, il Codex Purpureus Roxanensis, tutti espressione di una forte spiritualità. Rossano, con la strepitosa vista sul Golfo di Taranto, è, inoltre, conosciuta per la produzione della liquirizia, a cui oggi è dedicato un museo che ne racconta la storia e ne illustra i metodi di lavorazione.

CORIGLIANO CALABRO . Corigliano, nell’Alto Ionio Cosentino, con i monti del Pollino e della Sila alle sue spalle, è un luogo molto affascinante, ricco di storia e tradizione. Il suo centro storico è dotato di una straordinaria bellezza ed è caratterizzato dal Castello, risalente al X secolo, visibile da ogni punto della città. Il territorio circostante è un’immensa distesa di agrumeti, che, insieme al pescosissimo mare, rappresentano una risorsa per gli abitanti del posto.